Hosting gratuito e dominio gratis offerti da HostingGratis.it
company logo

Cerca

Home Storia della cucina ligure Le bibliche lattughe ripiene
Le bibliche lattughe ripiene PDF Stampa E-mail
Scritto da M.Dolcino   
Martedì 14 Febbraio 2012 16:20

Nella «famiglia» odierna, per specialissimi meriti comprendiamo pure le lattughe ripiene. Una squisitezza da concedersi in ogni possibile occasione, ma addirittura «obbligatoria» nel pranzo Pasquale. Ce lo rammenta anche Nicolò Bacigalupo, l'autore dei «Manezzi» di goviana memoria, che nei suoi «Inni civili» scrisse fra l'altro:
«...Oh leituga, cibbo inscipido, dimme un pò comme ti pèu diventa gustosa e sapida, e ciù bonn-a che i ravieu, se ùnn-a man sapiente e pratica a manipola o to pin, c'ùn bon broddo, un sugo saturo d'elementi sopraffìn? Benché Zena a te rivendiche, ti è d'origine divinn-a, comme a manna ai tempi biblici, comme a torta pasqualinn-a, e o segno coi so discepoli o te deve avei mangiòu, benché i testi e e sacre cronache non ne n'aggian mai parlóu...».

(«...Oh lattuga cibo insipido, dimmi un po' come puoi diventare gustosa e sapida e migliorare dei ravioli, se una mano sapiente e pratica manipola il tuo ripieno, con un buon brodo, un sugo saturo d'elementi sopraffini? Benché Genova ti rivendichi, sei d'origine divina, come la manna nei tempi biblici, come la torta Pasqualina, e il Signore coi suoi discepoli deve averti mangiato, benché i testi e le sacre cronache non ce n'abbiano mai parlato...»).


Tratto da “Liguria a Tavola” supplemento de Il Lavoro – 1984
Testo di Michelangelo Dolcino

 


Powered by Joomla!. Designed by: joomla templates vps hosting Valid XHTML and CSS.